I taralli sono un prodotto tipico del sud Italia, soprattutto della Puglia, nati secoli fa da una famiglia di contadini che li consumavano in sostituzione del pane quando si spostavano per curare i loro campi.

Come ogni ricetta tradizionale che si rispetti esistono molte versioni di questo magnifico snack che variano, da regione a regione, sia nella forma sia negli ingredienti.

In Puglia per esempio quelle tipiche sono: al vino cotto, alla pizzaiola, ai semi di finocchi, al capocollo, al cioccolato, con lo zucchero e con albume d’uovo. Queste ultime varianti esistono inoltre nelle versioni: taralli di Padre Pio (zuccherati, colorati e con aromi differenti) acquistabili principalmente nella zona di San Giovanni Rotondo, Occhi di Santa Lucia e taralli neri con vincotto caratteristici della provincia di Foggia.

Sfiziosi, i taralli pugliesi sono perfetti come aperitivo accompagnati da un buon bicchiere di vino rosso oppure possono essere gustati con formaggi e salumi.

Vediamo allora come preparare in casa tanti deliziosi taralli pugliesi con una ricetta classica che renderà i vostri taralli più leggeri e croccanti:

 

INGREDIENTI

  • 500 gr di farina 00
  • 200 ml di vino bianco
  • 130 ml di olio extravergine d’oliva
  • 10 gr di sale
  • Semi di finocchio (opzionale)

 

PREPARAZIONE

  1. Riponete la farina, l’olio e i semi di finocchio in un robot da cucina. Sciogliete il sale nel vino bianco e poi versatelo nel robot e fate lavorare per alcuni secondi. Attenzione a non lavorare troppo l’impasto altrimenti i taralli non risulteranno friabili.
  2. Formate una palla, riponetela in una scodella, copritela con della pellicola trasparente e fate riposare per circa 15 minuti.
  3. Trascorso questo tempo, tagliate la pasta in alcuni pezzi e poi stendeteli in modo da ricavare alcuni piccoli cilindri da arrotolare intorno al dito, chiudendoli alle estremità. Avrete realizzato così i taralli.
  4. Versate i taralli in acqua bollente con un filo di olio extravergine d’oliva e, non appena vengono a galla, scolateli.
  5. Riponeteli su di una placca ricoperta con carta forno e fate cuocere a 160 gradi per circa 35 minuti da un lato e 35 minuti dall’altro.

 

 

Buon appetito!

About Author

Domenico

Studente di mediazione linguistica presso la SSML San Domenico di Foggia. Amo lo sport, il cinema e la musica.